domenica 5 agosto 2018

Il mistero degli angeli celesti

Gli scienziati di tutto il mondo non sono ancora riusciti a rispondere alla domanda, su come, in 40mila anni gli uomini di Neanderthall si siano evoluti improvvisamente in uomini moderni, per intenderci in quelli dall'aspetto identico al nostro.
Forse la risposta sta nei messaggi contenuti in antichi libri e cronache di "miracolosi fenomeni celesti", "Angeli e figli di Dio", discesi dal cielo per stabilire un contatto con gli esseri umani. Questi antichissimi incontri ultraterreni ci sono stati tramandati da cronisti, storici e dagli scribi che ognuno a modo suo avrebbe dato un notevole contributo nella stesura della Sacra Bibbia. 
Messe tutte insieme, le loro osservazioni ci fanno molto pensare. Ad esempio, l'antico storico romano Plutarco racconta come nel I secolo aC., nell'antico Frigia (Asia Minore) si era concordato per dare inizio a una battaglia decisiva tra le truppe del famoso comandante militare Lucullo e il capo dei ribelli spagnoli Sertorius. I ranghi marciarono l'uno contro l'altro, fino a quando, improvvisamente, il cielo si aprì facendo emergere una grande palla di fuoco che rapidamente iniziò a dirigersi verso terra
Dopo essersi abbassato di quota, l'oggetto luminoso si intrufolo' tra le fila degli eserciti avversari, per poi salire nuovamente verso l'alto e scomparire definitivamente nel cielo. In apparenza, Plutarco scrive che l'oggetto volante assomigliava a una canna di colore argenteo. 
Spaventati da un fenomeno così misterioso, i soldati non osarono fronteggiano in battaglia per cui decisero di rompere le fila e disperdersi. Non vi sembra forse il rapporto di un moderno avvistamento UFO ? 
E se da qualche parte negli archivi di un pianeta sconosciuto fosse stata conservata l'immagine dei ranghi dei legionari romani capeggiati da Lucullo? 
Un evento simile è stato descritto anche da Omero nell'Iliade, che racconta la grande guerra tra greci e troiani nel 13 ° secolo aC. 
Durante la battaglia, una "stella luminosa inviata da Zeus" cadde tra i due eserciti portando grande confusione tra i rispettivi reggimenti . 
Alcune relazioni ufologiche sono disponibili anche nelle cronache medievali. Benvenuto Cellini, il famoso scultore e pittore italiano del Rinascimento, racconta come una volta si trovò a viaggiare con un suo amico da Firenze a Roma. Era già buio quando si trovarono all'interno delle montagne che circondano la città. Voltandosi, gridarono entrambi con stupore: 
"Dio del cielo, cos'è questo grande raggio di fuoco su Firenze che scintilla ed emette una luce così brillante?!"
Una cronaca russa riporta: "Il 25 gennaio 1677, un terribile incendio si verificò a Ustyug ove l'intero centro della città scomparve tra le fiamme. Improvvisamente, tra il fuoco sopra la chiesa di Santa Barbara, apparve qualcosa di enorme, simile alla Luna, la quel rimase immobile sulla città in fiamme per due ore intere. L'oggetto salì rapidamente in cielo ove scomparve". Questo evento ricorda l'evento vissuto nel VI secolo a. C. dal profeta Ezechiele. "Ero tra i coloni sul fiume Chebar, quando i cieli si aprirono e vidi le apparizioni di Dio ... Una grande nuvola e un fuoco fiammeggiante, e uno splendore intorno a lui.. Dal centro del fuoco si vedevano quattro animali dall'aspetto simile a quello di un uomo ... e ognuno di loro avevano quattro ali. E le mani degli uomini erano sotto le loro ali. E le loro ali si toccarono coprendo i loro corpi". Dopo il primo incontro, Ezechiele associò questi strani esseri alieni non a degli "animali", ma bensì a dei "cherubini". 
Questi Esseri sollevarono le loro ali cascanti e con un terribile ruggito volarono in alto insieme a ruote piene di occhi per poi dirigersi verso la "gloria del Signore" che nel frattempo volava sopra di loro. 
E a cosa si riferiva un'altro illustre testimone del VI secolo aC. che vide qualcosa di simile a un pallone? 
In quale altro modo si potrebbe descrivere un autentico UFO?
Tornando al profeta Ezechiele egli disse che i "cherubini" erano molto simili all'uomo."Allora i figli di Dio videro le figlie degli uomini, che erano belle e le presero come mogli. I figli di Dio cominciarono ad entrare nelle grazie delle figlie degli uomini, e cominciarono a fecondarle"
Pertanto, il testo della Bibbia indica contatti sessuali tra i "figli di Dio" altamente sviluppati con i comuni mortali. 
Nella Bibbia è raccontato come degli angeli celesti visitarono il giusto Lot nella città di Sodoma. Erano così simili alle persone che gli omosessuali di Sodoma provarono a violentare gli Angeli, riuscendo a malapena a fuggire nella casa di Lot, punendo i pervertiti con la cecità. 
Quando spuntò l'alba, gli angeli iniziarono a correre da Lot: 
"alzati, prendi tua moglie e le tue due figlie, per non morire per le iniquità della città (Genesi, cap. 19, v. 15). E gli uomini lo presero per mano, sua moglie e due figlie, e lo portarono fuori dalla città". 
Uno degli angeli disse:
"Salva la tua anima, non guardare indietro, fuggi verso la montagna, affinché tu non perisca". E il Signore versò su Sodoma e Gomorra una pioggia di zolfo e fuoco. Come si può notare , la Bibbia descrive una situazione che potrebbe aver avuto luogo proprio nel nostro tempo. 
Perché gli Angeli avrebbero voluto manifestarsi come degli "umanoidi"? 
Per giunta, a quei tempi, gli UFO e gli "alieni" erano parole completamente sconosciute. Ora i fatti esposti possono essere interpretati pienamente come prova di uno stretto contatto della gente del passato con esseri altamente sviluppati. Ricordiamo che su scala temporale dell'universo, la cui età è di 17 miliardi di anni, la nostra civiltà non è sorta neppure "ieri", ma un microsecondo fa. E se delle antiche civiltà extraterrestri avessero influenzato attivamente la vita su altri pianeti, incluso lo sviluppo di terrestri altamente organizzati? 
Il codice genetico degli Esseri Umani è stato parzialmente alterato dagli alieni manipolatori?

Nessun commento :

Posta un commento

Un caffe' e' ben accetto

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...