mercoledì 8 novembre 2017

Il mistero del mercurio liquido individuato sotto la Piramide di Teotihuacan

L'anno scorso, un archeologo riferì di aver scoperto del mercurio liquido in un tunnel scavato al di sotto di una piramide messicana. La scoperta aveva portato gli studiosi ad ipotizzare l'esistenza di un'antica tomba reale o di una sala rituale ricavata sotto una delle città più antiche dell'America Latina.
Sergio Gomez ha rivelato di aver individuato una grande quantità di mercurio liquido all'interno di una camera sepolcrale situata sotto la Piramide del Serpente Piumato, che è la terza più grande piramide di Teotihuacan, un'antica città messicana in rovina. 
Nel mese di novembre dello scorso anno, Gomez insieme al suo team ha rivelato la scoperta di tre camere alla fine di un  tunnel di 300 piedi e a circa 60 metri sotto il tempio di Teotihuacan. Vicino all'ingresso delle camere sotterranee erano stati individuati dei manufatti molto strani, tra cui i resti di una statua di giaguaro scolpita nella giada e una scatola contenente delle strane sfere  di gomma, conchiglie e altre misteriose sculture. 
Gli autori dei misteriosi manufatti probabilmente avevano dovuto lavorare molto lentamente all'interno dei bui corridoi ricavati sotto la piramide e affrontare un umidità incredibile. L'inspiegabile presenza di mercurio allo stato liquido avrebbe costretto gli antichi artigiani ad indossare indumenti protettivi per proteggersi dalle forti contaminazioni e dall'avvelenamento da mercurio. 
La domanda è. A cosa serviva questa pericolosa sostanza? 
Da chi erano state fornite quelle avanzate conoscenze attraverso le quali lavorare e controllare tali pericolosi materiali che secondo alcuni ufologi verrebbe impiegato per l'alimentazione degli Ufo?

Nessun commento :

Posta un commento

Un caffe' e' ben accetto

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...