mercoledì 13 settembre 2017

Risolto il mistero dello smartphone senza tempo.

Nel 2016, molti media hanno dedicato pagine intere su quella che doveva diventare la scoperta del secolo.
Il protagonista di questa storia è un archeologo austriaco il quale, in modo del tutto casuale, scoprì quello che a suo dire sembrava un cellulare del tredicesimo secolo.
Ciò che più sconcerta è la notevole somiglianza dell'oggetto con un vecchio Nokia munito di tastierino alfanumerico. Le opinioni espresse subito dopo l'eccezionale scoperta furono quelle del lascito di un primitivo strumento di comunicazione risalente ad epoche remote quando dei viaggiatori interstellari sbarcarono sul nostro primordiale pianeta. 
Alcune persone non esitarono a sostenere che lo strano oggetto avrebbe potuto provenire dal futuro o addirittura essere stato dimenticato nella nostra dimensione da un viaggiatore del tempo particolarmente distratto. Quest'anno si è scoperto che lo smartphone alieno sarebbe stato creato dallo scultore Karl Weingartner che nel 2012 volle sperimentare dei pulsanti raffiguranti dei simboli sumeri. 
Tuttavia, non è chiaro come lo scultore sia riuscito a dare all'oggetto un aspetto particolarmente antico come se fosse stato creato migliaia di anni fa. 
La stima esatta dell'età dell'oggetto è stata fornita proprio dagli scienziati che sono riusciti a smascherare la divertente bufala telefonica abilmente orchestrata da quel buontempone di Karl Weingartner.

Nessun commento :

Posta un commento

Un caffe' e' ben accetto

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...