sabato 30 settembre 2017

Figli delle stelle e le nostre origini extraterrestri

figli delle stelle
by Gregg Prescott
Se si traccia le origini della stirpe umana, si finisce con una pletora di domande. Ad esempio, se dovessimo credere alle nostre origini così come sono state citate nella Bibbia e dare per scontato che siamo i discendenti di Adamo ed Eva, allora perché nessuno riesce a spiegare le differenze genetiche rilevate nell'intero genere umano? Continuando con il racconto biblico, siamo portati a credere che Noè e la sua famiglia siano stati gli unici sopravvissuti del Grande Diluvio , il che potrebbe significare che siamo i veri discendenti di Noè e della sua stirpe. 
Dobbiamo presumere che Noè sia riuscito portare a bordo della sua arca ogni singola coppia di esseri umani appartenenti ad etnie diverse? Questa teoria è altamente improbabile. 
Infatti se esaminiamo le altre possibilità illustrate dal famoso traduttore di testi Sumeri, Zecharia Sitchin il nostro DNA potrebbe essere stato geneticamente manipolato dagli Anunnaki i quali vollero creare varie etnie, invece di un'unica razza di schiavi. Questo ci porta ad un altra e più fattibile, possibilità. 
Il genere umano potrebbe essere stato creato dai rappresentanti di altre nazioni stellari. 
Solo con questa premessa, si potrebbe spiegare la diversità genetica ed etnica della razza umana. 
Questa diversità genetica riguarda anche i vari tipi di sangue, come l'Rh negativo, Rh positivo, A, B, AB ed infine il gruppo del tipo O. Forse gli ambasciatori stellari hanno voluto far primeggiare una razza di Umanoidi dai capelli rossi e carnagione chiara a scapito di quelli dalla pelle scura e capelli crespi? 
Forse alcuni Esseri umani discendono direttamente dai Pleiadiani, dei visitatori Galattici tutti dai capelli biondi e occhi azzurri? E' anche possibile che la teoria di Sitchin sia del tutto corretta considerando che altre nazioni stellari potrebbero aver disseminato sul nostro pianeta la loro discendenza genetica. Forse dovremmo guardare a noi stessi in modo diverso soprattutto se dovessimo scoprire un pianeta abitato da varie nazioni stellari e quindi evitare di commettere l'errore della segregazione razziale, del patriottismo e del bieco pregiudizio. Probabilmente sul nostro pianeta è stato condotto un gigantesco esperimento gemetico attraverso il quale consentire a tutti i popoli stellari di andare d'accordo tra di loro. 

Nessun commento :

Posta un commento

Un caffe' e' ben accetto

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...