martedì 25 aprile 2017

Gli astronauti aztechi di Ojuelos de Jalisco, Messico.

astronauti_thumb1
In una serie di strane iconografie incise su lastre di pietra e su formelle in oro e argento, si possono riconoscere alcuni dettagli di quelli che sembrano degli astronauti alla guida delle loro astronavi.
A raffigurare degli ipotetici viaggiatori spaziali vi sono innumerevoli stampe, sculture, anelli e ciondoli forgiati dagli antichi Aztechi particolarmente preparati nello studiare il movimento delle Stelle e di altri corpi celesti. 
Sembra che questa antica cultura sudamericana abbia avuto dei contatti con delle strane creature dagli occhi allungati con le quali avrebbero vissuto per un certo periodo di tempo. Durante questa primordiale coesistenza, gli antichi aztechi avrebbero avuto modo di osservare le loro navi volanti, le stesse che continuano ad essere avvistate nei remoti territori del centro e sudamerica. 
I Mexica o Aztechi erano un popolo della cultura Nahuatl sviluppatasi nel Mesoamerica tra il XII e XVI secolo. Questi antichi coloni si definivano meshicas o Tenochca (abitanti di Tenochtitlan). La parola "aztechi" che significa 'quelli da Aztlán ' era il loro nome tribale. In soli 70 anni, avrebbero creato il più grande impero del Mesoamerica nonostante fossero andate perdute quelle tracce riconducibili alla loro cultura .
Ciò nonostante, i pochi oggetti tramandatici da questo antico popolo, sembrano riportare alcuni interessanti dettagli della loro vita la cui storia lontana sembra essere stata dimenticata se non fosse per alcuni insoliti manufatti raffiguranti delle strane creature e dispositivi volanti che all'epoca non avrebbero dovuto esistere. I manufatti alieni si possono apprezzare meglio accedendo nella ricca collezione fotografica contenuta all'interno del seguente sito 
Anche  tu puoi diventare un sostenitore di questo Blog

Nessun commento :

Posta un commento

Un caffe' e' ben accetto

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...