martedì 10 novembre 2015

Strane anomalie termiche rilevate all’interno della piramide di Cheope

anomalies thermiques détectés à l'intérieur de la pyramide de Kheops
Una scansione approfondita condotta sulle strutture esterne delle piramidi d'Egitto ha permesso di rilevare un'anomalia della temperatura all'interno dei vecchi edifici, tra cui la più grande e famosa piramide, quella di Cheope.
Secondo il Ministero delle Antichità, citato dalla RIA Novosti, la prima fase del progetto di digitalizzazione ha permesso di scoprire una impressionante (anomalia) sul lato orientale della piramide di Cheope.
La scansione è stata eseguita in modo da poter rilevare il calore durante l'alba, quando il sole riscalda le strutture dall'esterno, e poi durante la sera quando le piramidi si raffreddano. 
Proprio la velocità di questi stadi di riscaldamento e raffreddamento hanno permesso di formulare una serie di ipotesi. 
Una dì queste suggerisce che le piramidi vuote siano attraversate da correnti d'aria che nel loro interno tendono a ristagnare in diverse aree condizionando la temperatura dei blocchi di pietra e altri materiali che fungono da accumulatori .
Le piramide di Cheope è la più antica e la più grande delle piramidi egizie, la cui costruzione fu completata intorno al 2570 aC, sul pianoro di Giza, a sud del Cairo.  La sua altezza originale era di 147 metri, mentre la sua struttura è caratterizzata da circa 2,3 milioni di blocchi di pietra del peso di una o due tonnellate ciascuna.
Fonte di riferimento:Rt news

Nessun commento :

Posta un commento

Un caffe' e' ben accetto

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...