domenica 27 settembre 2015

Ultracorpi e spiriti tormentati;l'oscura storia delle Catacombe di Edimburgo

Sotto la vecchia città fortificata di Edimburgo in Scozia, si celano le Catacombe di South Bridge, un sinistro labirinto di camere sotterranee e gallerie umide che divennero un triste covo di criminali e mendicanti. 
L'imponente Castello di Edimburgo oggi, visto da nord. 

Queste catacombe ricavate dalla pietra scura sono servite inizialmente come luogo di soggiorno e di lavoro per i commercianti e mercanti dell'epoca, fino a quando le camere e i tunnel non si sono trasformati in luoghi degradati e malsani diventando un rifugio sicuro per gli sbandati che spesso vivevano e morivano nel loro interno insieme ai cittadini più poveri di Edimburgo. 
La prostituzione, la povertà, la violenza e le malattie devastarono le catacombe, nel cui interno trovò rifugio anche uno spietato assassino seriale diventato famoso per aver nascosto le sue vittime nelle gallerie buie. 
Ma non è stato sempre così. 
Inizialmente le Catacombe di Edimburgo erano caratterizzate da negozi e luoghi in cui pernottare il cui accesso era consentito a tutti.  Il castello di Edimburgo è arroccato su sette colli , con le sue fortificazioni formidabili che sono state costruite intorno al XII secolo come protezione contro eventuali invasori e deterrente in vista di possibili assedi. 
Il sito su cui si trova il castello è stato abitato fin dal secondo secolo dC. Naturalmente,il fatto di dover vivere all'interno del castello, ha costretto i suoi ospiti a dover costruire dei ponti essenziali per attraversare le profonde gole che si aprivano ai piedi del castello, le cui vie all'epoca erano considerate delle moderne autostrade. 
I 19 archi in pietra che sostengono il peso del castello di South Bridge sono stati costruiti nel 1785, e le sue catacombe, camere e tunnel sono stati ricavati sotto la superficie del ponte stesso, per poi essere murate in compartimenti e poi in livelli discendenti.  La storia oscura delle catacombe di South Bridge è stata dimenticata con il passare del tempo fino alla loro recente riscoperta visto che prima di allora, il mondo sembrava aver dimenticato le gallerie che si snodavano sotto il castello all'interno delle quali avevano vissuto molte famiglie di Edimburgo. Più di cento anni dopo, nel 1980, un giocatore di rugby scozzese ha scoperto per caso un tunnel e delle camere nascoste, le quali sono state restaurate attraverso la rimozione di centinaia di tonnellate di macerie. 
Solo a seguito della scoperto di numerosi giocattoli per bambini, bottiglie di medicinali, cibo e altri beni di consumo accatastati nelle camere sotterranee e rinvenuti insieme ad altri rifiuti, i ricercatori sono giunti alla conclusione che le catacombe di South Bridge avevano rappresentato la casa di molti sfortunati derelitti.
Residenti spettrali 
Per via dell'atmosfera inquietante e le storie agghiaccianti che circolano sulle catacombe, non c'è da meravigliarsi che sono state considerate come un tetro luogo infestato da strane presenze per via di alcuni fenomeni paranormali che sono stati associati alle umide e cupe camere e ai suoi passaggi stretti. 
Il fatto che Burke e Hare abbiano ucciso le loro vittime nelle catacombe è già inquietante di per sé .
A completare l'opera, ora ci pensano gli spettri che sono soliti manifestarsi nelle oscure gallerie.
Uno di questi spettri minacciosi è conosciuto come "Mr. Boots ", un ragazzo odioso e brutto che si diverte a gettare sassi contro la gente che osa inoltrarsi nei cupi meandri. 
Alcuni curiosi che hanno osato entrare all'interno delle catacombe affermano di aver sentito i rumori di passi pesanti e notato delle strane impronte lasciate sul selciato da vecchi stivali , oltre all'eco di una voce gutturale che echeggiava nelle gallerie. Nonostante ciò, le visite alle catacombe di Edimburgo sono diventate molto popolari, visto che alcune aziende organizzano sul posto degli ​​eventi privati come matrimoni e spettacoli musicali dal vivo. 
Il luogo ha suscitato anche l'interesse dei mas media che hanno trasmesso vari programmi televisivi ottenendo un grande successo tra il pubblico. Alcuni documentari, nel trattare l'argomento, si sono soffermati sulle misteriose voci spettrali e su altri eventi soprannaturali.
Oggi, sono numerose le persone che osano avventurarsi nel seminterrato della città antica con lo scopo di sperimentare come avrebbe potuto essere la vita per coloro che in passato hanno vissuto nelle Catacombe di South Bridge.
Fonte di riferimento: cityofthedeadtours

1 commento :

Un caffe' e' ben accetto

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...