lunedì 17 agosto 2015

Una impronta umana di 290,000,000 di anni sconcerta i ricercatori


pied-290-millions-New Mexico, Stati Uniti d'America.
E 'possibile che la nostra storia ufficiale è stata completamente distorta? Le date e le conoscenze storiche convenzionali relative allo sviluppo all'umanità sono veramente corrette? Gli esseri umani hanno vissuto sulla Terra molto prima di quanto la scienza vuole farci credere?Con tutte queste recenti scoperte che sono state fatte nel corso di quest'ultimi anni, sembra che questa possibilita' è più che probabile. Tale teoria infastidisce i grandi studiosi, perché vorrebbe dire che tutti i nostri libri di storia devono essere riscritti completamente. Di conseguenza l'origine dell'uomo e i fondameti della religione cambierebbero drasticamente, e questo è qualcosa che i ricercatori non vogliono nel modo più assoluto.
In un primo momento l'impronta non sembra rappresentare niente di eccezionale se non fosse per il fatto che non e' ordinaria per via della sua anatomia che ricorda l'impronta di un piede appartenente all'uomo moderno.
La cosa strana è che l'impronta fossilizzata è incastonata in una roccia di 290 milioni di anni .
Così ci manca una quantità spaventosa di informazioni per spiegare con precisione questa scoperta che forse riuscirà ad apportare alcuni cambiamenti nelle conoscenze relative allo sviluppo del genere umano così come lo conosciamo oggi.
La scoperta dell'antica impronta di 290 milioni di anni, è stata effettuata nel 1987 nello stato del New Mexico, Stati Uniti d'America, dal paleontologo Jerry MacDonald . Sulla scia di questa misteriosa impronta sono state individuati anche alcuni fossili di uccelli e altri animali estinti da molto tempo.
La scoperta di MacDonald ha sconcertato i ricercatori che hanno tentato di studiare l'impronta i quali non sono stati in grado di spiegare come questa impronta del piede di un moderno homo sapiens sapiens possa essere stata impressa in una roccia così antica che potrebbe appartenere a uno strato del Permiano, che secondo gli studiosi si estende tra i 290 ai 248 milione di anni fa. Un periodo che si è concluso prima che l'uomo o anche gli uccelli o addirittura i dinosauri volassero e calpestassero il suolo di questo pianeta.
Naturalmente, tutto questo ci potrebbe sembrare assurdo se dovessimo basarci ai dettami della nostra era moderna, molto razionale e scientifica .Dobbiamo cambiare il nostro modo di pensare e su come vediamo le cose?
O dovremmo accettare il pensiero della scienza moderna che ci suggerisce che è strettamente impossibile per un impronta umana possa essere datata a 290 milioni di anni indietro.
E' in corso un dibattito tra persone che credono fermamente che la nostra storia è falsa e coloro che vogliono dimostrare che tutte queste scoperte misteriose sono in realtà dei falsi e non hanno nulla a che fare con la realtà.
L'impronta di 290 milioni di anni è stata collocata nella categoria dei tanti problemi riscontrati dai paleontologi che non riescono ancora a capire chi è come l'avrebbe impressa in quel particolare luogo del New Mexico.

Nessun commento :

Posta un commento

Un caffe' e' ben accetto

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...