domenica 2 febbraio 2014

Codex Gigas (La Bibbia del Diavolo) - il più grande manoscritto del mondo


Il manoscritto misura circa 1 metro di lunghezza. Secondo la leggenda, il manoscritto medievale, è stato scritto a seguito di un patto con il 'diavolo', è per questo che è a volte viene indicato come La Bibbia del Diavolo. E 'stata scritto in latino nel corso del 13 °secolo dC, e anche se l' origine del manoscritto è sconosciuta, una nota riferisce che il manoscritto è stato custodito nel monastero di Sedlec nel 1295. La storia che si cela dietro la realizzazione del Codex Gigas ("il codice gigante") è che era l'opera di un monaco che è stato condannato a morte venendo murato vivo. In realtà l'analisi sul testo suggerisce che è stato scritto da un solo scrivano per via dell'uniformità della scrittura. La leggenda dice che il monaco avrebbe scritto il manoscritto in una sola notte con l'aiuto del diavolo. Tuttavia, non è noto se questa leggenda sia vera e si sospetta che sarebbe stata diffusa per scopi religiosi. Alcune storie e leggende riferiscono che il Codex Gigas avrebbe provocato disastri e malattie a chi avrebbe posseduto il manoscritto. Fortunatamente, la Biblioteca Nazionale di Stoccolma, dove il manoscritto è attualmente ospitato, sembra immune dalla maledizione del codice!
Il Codex Gigas contiene una  vulgaris e completa traduzione latina della Bibbia, così come altri cinque testi importanti. Il manoscritto inizia con l'Antico Testamento e continua con "Antichità Giudaiche" di Giuseppe Flavio (1 °secolo dC; ' Enciclopedia Etymologiae "di Isidoro di Siviglia (6° secolo dC), una raccolta di opere di medicina di Ippocrate, Teofilo e altri , il Nuovo Testamento, e 'The Chronicle of Bohemia' di Cosma di Praga (1050 dC). Anche i testi più piccoli sono inclusi nel manoscritto insieme a quelli più famosi, tra cui: 
il testo sull'esorcismo, formule magiche, una riproduzione della Città celeste, e una  illustrazione completa del Diavolo. L'illustrazione è il motivo per cui leggenda racconta che il codice sarebbe stato scritto con l'aiuto del diavolo. Secondo il National Geographic , ci vorrebbe una persona che lavora ininterrottamente, giorno e notte, per cinque anni per ricreare  a mano  il contenuto del Codex Gigas (escluse le illustrazioni).  Pertanto, realisticamente ci sarebbero voluti almeno 25 anni per lo scriba per creare il codice da zero.  Eppure, in tutto questo tempo, la scrittura ha mantenuto un incredibile uniformità dall'inizio alla fine. Questa potrebbe essere la fonte della leggenda che dice che il monaco avrebbe scritto l'opera   in un solo giorno. Il manoscritto è attualmente visualizzato presso la Biblioteca Nazionale di Stoccolma dove è anche possibile visualizzare le pagine digitali del Codex.  
By John Black

Nessun commento :

Posta un commento

Un caffe' e' ben accetto

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...