martedì 7 maggio 2013

Scoperte centinaia di misteriose sfere sotto il Tempio del Serpente Piumato

Il robot TlalocII-TC ha fatto altre nuove scoperte a Teotihuacan.
L'esplorazione di tre stanze sepolte sotto il Grande Tempio del Serpente Piumato diTeotihuacan ha consentito la straordinaria scoperta di centinaia di piccole sfere grazie alla telecamera del robot,le quali ricoprono una vasta porzione di terreno.


Il robot TlalocII-TC
Le centinaia di misteriose sfere si trovano sotto il Tempio del Serpente Piumato, una antica piramide di sei livelli a soli 30 km da Città del Messico. Le enigmatiche sfere sono state trovate durante uno scavo archeologico in una delle più importanti città pre-ispanica di Teotihuacan utilizzando un robot dotato di una fotocamera. "Sembrano delle sfere gialle, ma non sappiamo a cosa servissero. Si tratta di una scoperta senza precedenti", ha dichiarato Jorge Zavala, un archeologo dell'Istituto Nazionale di Antropologia e Storia del Messico. Le rovine mesoamericane di Teotihuacan, un sito appartenente al patrimonio mondiale, rappresentano uno dei più grandi centri urbani del mondo antico.
Sembra che la comunita' di Teotihuacan si sia stabilita intorno al 100 aC,e la città piramide era popolata da più di 100.000 abitanti che successivamente venne abbandonata per ragioni misteriose intorno al 700 aC - molto prima dell'arrivo degli Aztechi nel 1300.Lo scavo della porta del tempio si snoda lungo un tunnel di 330 piedi che passa sotto la struttura. Il tunnel è stato scoperto nel 2003, quando le forti piogge avevano scoperto un foro a pochi metri dalla piramide. Per esplorare il tunnel, che è stato volutamente riempito di detriti e rovine dal popolo di Teotihuacan,sono necessari diversi anni di pianificazione e lavori preliminari.
"Infine, un paio di mesi fa, abbiamo trovato due camere laterali di 72 e 74 metri (236 e 242 piedi) dall'ingresso. Le abbiamo chiamate la casa Nord e casa Sud ", ha riferito al New Discovery l'archeologo Sergio Gomez Chavez, direttore del Progetto Tlalocan. Gli archeologi hanno esplorato il tunnel con un robot telecomandato chiamato Tlaloc TC-II munito di una telecamera a infrarossi e uno scanner laser che produce una visualizzazione 3D dello spazio circostante.
"Il robot è stato in grado di entrare nella parte del tunnel che non è ancora stato esplorato trovando tre sale tra 100 e 110 metri (328 e 360 piedi) dall'ingresso," ha riferito Gómez Chávez. Le misteriose sfere si trovano nei locali delle camere che danno verso nord e sud. Le sfere di creta gialla misurano tra gli 1,5 a 5 pollici (3-12,5 cm), e sono rivestiti con un materiale chiamato jarosite. "Questo materiale si è formato dall'ossidazione della pirite, che è un minerale metallico", ha dichiarato Gómez Chávez. Ciò significa che, in epoca pre-ispanica apparivano come delle sfere metalliche. Ci sono centinaia di queste sfere nella stanza a sud. Secondo George Cowgill, professore emerito presso l'Arizona State University e autore di numerose pubblicazioni su Teotihuacan, le sfere costituiscono una scoperta affascinante.

Nessun commento :

Posta un commento

Un caffe' e' ben accetto

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...