giovedì 22 novembre 2012

Una porta del tempo al Polo Sud?

Post taken from this link
Un gruppo di scienziati americani e britannici avrebbero indagato su un presunto portale al Polo sud. Presumibilmente questo turbinio circolare che si sarebbe verificato in Antartide non sarebbe altro che un tunnel in grado di collergarci con altre dimesioni temporali. (secondo la loro teoria)


Vadim Chernobrov
Il tempo è stato uno dei temi scientifici più complessi e meno studiati fin dai tempi antichi.Gli scienziati americani e britannici che hanno condotto le indagini in Antartide avevano fatto una scoperta sensazionale. 
Il fisico americano Mariann Mclein aveva riferito come i ricercatori avevano notato una specie di nebbia di colore grigio nel cielo sopra il polo i quali erano convinti che l'origine del fenomeno era da attribuirsi ad una normale tempesta di sabbia. (sabbia al polo sud?) Tuttavia,la nebbia grigia sembrava stazionare senza variare forma. A questo punto i ricercatori decisero di indagare sul fenomeno lanciando un pallone meteorologico munito di apparecchiature in grado di registrazione la velocità del vento, temperatura e umidità. 
Quando il pallone meteorologico si alzò, scomparve immediatamente. 
I ricercatori riportarono di nuovo a terra il pallone meteorologico con l'aiuto di una corda attaccata ad esso in precedenza. 
Gli scienziati rimasero estremamente sorpresi nel vedere che il timer inserito nel pallone meteorologico visualizzava la data del 27 gennaio 1965, vale a dire un giorno di quarant'anni fa. L'esperimento venne ripetuto più volte senza che le apparecchiature avessero riportato anomalie ad eccezzione dell'orologio che continuava ad indicare una data del passato. Il fenomeno chiamato "la porta a tempo" venne segnalato anche alla Casa Bianca. Oggi la ricerca su questo fenomeno insolito sta cercando di fornire una spiegazione per cui si presume che il cratere circolare al polo sud sarebbe un tunnel che permetterebbe di accedere in altre dimensioni. Inoltre,sono stati avviati dei programmi per trasportare le persone nel "Tempo" suscitando l'interesse della CIA e l'FBI che intendevano ottenere il controllo del progetto consentendo loro di cambiare il corso della storia. 
Esperimenti precedenti
Il famoso scienziato russo Nikolay Kozyrev aveva condotto un esperimento con il quale voleva dimostrare che era possibile passare dal futuro al passato. Le osservazioni si basavano sul presupposto che le informazioni immediate si estendevano attraverso le caratteristiche fisiche del tempo.  Un americano esperto di fisica teorica era giunto alla conclusione che il tempo sarebbe solo il frutto di un esistenza passata che ci riconduce al mondo che conosciamo adesso. Si ritiene che ciascuno di noi sarebbe in grado di percepire in modo diverso il corso del tempo e in condizioni diverse. Ecco un esempio: 
Un alpinista dopo essere stato colpito da un fulmine, aveva riferito di aver visto un lampo raggiungere il suo braccio che lo aveva avvolto lentamente separando la pelle dai tessuti e carbonizzando le sue cellule. L'alpinista aveva percepito una sensazione come se migliaia di spine si fossero racchiuse sotto la pelle. 
Il ricercatore russo di fenomeni anomali, il filosofo e autore di numerosi libri, Gennady Belimov,aveva pubblicato un suo articolo dal titolo "Time Machine: Velocità collegata " sul quotidiano "Sul filo dell' impossibile".
attraverso il quale descriveva gli esperimenti condotti da un gruppo di appassionati guidati da Vadim Chernobrov, l'uomo che aveva iniziato nel 1987 la sperimentazione di macchine del tempo costituite da dispositivi alimentati da campi elettromagnetici. Oggi il gruppo di appassionati sarebbero in grado di rallentare o accelerare il corso del tempo usando un particolare impatto del campo magnetico. Il ritardo del tempo sarebbe più grande di un secondo e mezzo rispetto ad un'ora di funzionamento delle apparecchiature del laboratorio. Nel mese di agosto del 2001, un nuovo modello di macchina del tempo venne progettata e costruita in una foresta remota nella regione di Volgograd in Russia per essere testata da un essere umano. 
Anche se la macchina funzionava solo con le batterie per auto e aveva una bassa capacità, era in grado di cambiare il tempo del tre per cento,che venne registrato tamite degli oscillatori di cristalli simmetrici. 
Dapprima, i ricercatori avevano testato il funzionamento della macchina per cinque, dieci e venti minuti mentre la più lunga permanenza era durata per mezz'ora. Vadim Chernobrov aveva riferito che i volontari percepivano una sensazione come se fossero stati trasferiti in un mondo diverso, avendo l'impressione di trovarsi in piu' luoghi contemporaneamente. 

1 commento :

  1. Un articolo sull'interepretazione in chiave filosofica degli alieni:


    http://pianetax.wordpress.com/2012/12/06/ufo-international-magazine-dicembre-2012/

    RispondiElimina

Un caffe' e' ben accetto

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...