domenica 4 novembre 2012

Due Tunguskas in Sud America nel 1930

Post taken from this link
Ci sono prove che ci furono due enormi esplosioni provocate da alcuni bolidi verificatesi in Sud America nel 1930. Una sembra essere avvenuta in Amazzonia, ai confini con il Brasile-Perù il 13 agosto 1930, mentre l'altra era avvenuta nel British Guiana in data 11 dicembre 1935.
Si noti che queste date coincidono con l'avvistamento delle Perseidi e le Geminidi, anche se qualsiasi forma di associazione con piogge di meteoriti è molto incerta.L'identificazione di tali eventi è importante, in quanto indica la necessità di una nuova valutazione dell'evento di Tunguska come delle detonazioni atmosferiche.

1 - L'evento di Rio Curaca
In un articolo di N. Vasilyev e GV Andreev nella Gazzetta dell'IMO del 1989, che aveva attirato l'attenzione di un dibattito, pubblicato nel 1931 da LA Kulik, un omologo brasiliano di una probabile possibile esplosione di una meteora a Tunguska nel 1908 . Il caso del Brasile, che ha avuto luogo il 13 agosto 1930, è stato descritto nel giornale L'Osservatore Romano Ponteficio, essendo il rapporto derivato dai missionari cattolici che operano in Amazzonia. 
Tale relazione, in lingua italiana, è stato utilizzata come base per un articolo di prima pagina del quotidiano londinese The Daily Herald (ora chiuso), che è stato pubblicato il 6 marzo 1931, e poi letto da Kulik. (Per il lettore interessato, una copia della storia è stata ristampata nel dicembre 1995 nella Gazzetta ufficiale). 


L'evento sul fiume di curaca.
Questo è avvenuto vicino al confine tra Brasile e Perù, alla latitudine: 5 ° S, longitudine: 71,5 gradi ovest.Questi due articoli sono stati discussi in un recente articolo di Bailey e colleghi, che forniscono una traduzione in inglese della storia apparsa su L'Osservatore Romano.Bisogna ricordare che, sebbene le testimonianze riguardanti i fenomeni, relative ad un enorme palla di fuoco, ci sono alcune altre osservazioni interessanti che richiedono una spiegazione. Queste includono: Un fischio che trafisse le orecchie, che potrebbe essere inteso come una manifestazione di fenomeni elettrofonici che sono stati discussi negli ultimi anni.Il sole sembrava essere di colore "rosso sangue" prima dell'esplosione che si era verificata intorno alle 20:00 ora locale, probabilmente perche' il bolide proveniva dal lato soleggiato della terra.
Se l'oggetto aveva avuto origine dall'espulsione di polvere e meteoriti - cioè, sarebbe stato di natura cometaria - e dal momento che mantenendo una bassa orbita eccentrica e inclinazione, producono dei radianti vicino al sole - potrebbe essere che la colorazione del sole (che è stata vista in altri posti) è dovuta alla polvere presente lungo la visuale del sole. In breve, la terra era all'interno della coda della piccola cometa. Ci fu una caduta di cenere sottile prima dell'esplosione, che aveva ricoperto la vegetazione circostante con uno strato di bianco. Bailey aveva discusso anche sull'evento del fiume di curaca ove aveva avuto luogo il picco della pioggia meteorica annuale delle Perseidi, concludendo che era probabile che sia stata una coincidenza. Anche la data vicina al 10 agosto, nel 1972 quando una enorme palla di fuoco era apparsa attraverso l'atmosfera superiore sul Wyoming occidentale e Montana, sopra il Canada. 
Ancora una volta, questo potrebbe essere solo una coincidenza.  Una breve analisi del fenomeno era stata fatta anche da R. Gorelli nell'edizione 1950 agosto sul giornale 'Meteor' .

2 - L'evento di Rupununi British Guiana nel 1935. 
La principale fonte di informazioni su questo evento che riguarda una storia chiamata Tornado o Crash Meteor sulla rivista The Sky (il precursore di Sky & Telescope)nel mese di Settembre 1939. Un rapporto di Serge A. Korff del Research Foundation Bartol, Franklin Institute (Delaware, USA), venne pubblicato un paio di mesi più tardi, dopo che era stato nella zona - la regione Rupununi della British Guyana . La data della esplosione sembra essere l'11 dicembre 1935, verso le ore 21h locali. La posizione risulta essere vicino alla Lat: 2 gradi 10 minuti a nord, lungitudine: gradi 10 minuti a ovest 59, nei pressi della montagna Marudi. La descrizione di Korff suggerisce che la regione della devastazione potrebbe essere maggiore di quella di Tunguska. 
Questa sua teoria, fu inviata con un messaggio a William H. Holden, che nel 1937 si trovava nella regione del Terry-Holden attraverso la spedizione del Museo Americano di Storia Naturale. 
Quando il gruppo era salito in cima della montagna Marudi nel novembre del 1937 e dopo aver visto una superficie di diversi chilometri in cui gli alberi di circa 25 metri erano stati suddivisi sopra le loro basi, dopo due anni era stato difficile definire l'area interessata in questa zona della foresta pluviale. Holden aveva confermato nel suo ritorno a New York, che la devastazione era dovuta a un'esplosione di origine cosmica nell' atmosfera.  L'esploratore e scrittore, Desmond Holdridge , anche visitato la regione verso la fine del 1930 e aveva confermato il sospetto su una cometa o asteroide responsabile della detonazione. Holden non era sicuro della provenienza del appiattimento degli alberi della giungla, e aveva rilevato che una distruzione simile potrebbe essere il risultato di un tornado.  Holdridge, tuttavia,aveva riferito che dei testimoni oculari avevano visto un grande asteroide che veniva superato da un meteorite, accompagnato da un boato terribile (presumibilmente dovuto agli effetti elettrofonici), illuminando il cielo come in pieno giorno. 
Il locale operatore aereo, Art Williams,aveva riferito di aver visto una foresta di più di venti miglia (32 chilometri) di lunghezza che era stata distrutta, e in seguito aveva dichiarato che la foresta distrutta aveva una forma piuttosto allungata anzicche' circolare, come era accaduto a Tunguska provocata dell'esplosione in aria causata dall' ingresso di un oggetto in verticale (l'angolo di ingresso più probabile per tutti i proiettili cosmici è di 45 gradi). Riferimenti;
Di seguito è riportato il testo del articolo di giornale stampato nel Daily Herald il 6 marzo 1931. MINACCIA Meteor BOMBA ENORME DALLO SPAZIO 
FIRE HURRICANE 
Un altro bombardamento massiccio della Terra dallo spazio è stato appena rivelato.Tre grosse meteoriti sono cadute in Brasile, incendiando la giungla per centinaia di chilometri.La notizia di questo disastro aveva raggiunto la civiltà ajpra perché meteoriti erano cadute in zone remote e disabitate del Sud America. E 'stato scampato inconsapevolmente un altro pericolo del genere umano. L'ultima grande meteorite colpì la Siberia nel 1908 in una zona così remota che solo lo scorso stati forniti al mondo i dettagli della distruzione. 
Se uno di questi meteoriti fosserocaduti accidentalmente su una città o su un paese densamente popolato, avrebbe causato una terribile perdita di vite umane e danni. CJP Cave ed ex presidente della Royal Meteorological Society ha recentemente affermato che "la meteorite porta davanti a sé una massa di aria compressa e incandescente che quando colpisce il terreno, questo bolide si trasforma in un uragano fuoco ".
BURNING FOREST METEOR
Delle meteoriti caddero quasi contemporaneamente durante un temporale incredibile generando un caldo terribile pncendiando, tutta la foresta. Il fuoco aveva continuato a bruciare senza interruzione per diversi mesi, devastando e spopolando una vasta area. La caduta del meteorite è stata preceduta da notevoli disturbi atmosferici. Alle 8 del mattino, il sole divenne rosso sangue e l'oscurità si diffuse in tutto il cielo, producendo l'effetto di una eclissi solare.
Poi, una enorme nuvola di polvere rossa aveva riempito l'aria e sembrava che tutto sarebbe stato bruciato. 
IL SIBILO DELLA METEORA
La polvere è stata seguita da una cenere sottile che copriva gli alberi e la vegetazione con un velo bianco. Ne seguì' un sibilo che aveva trafitto l'aria con una forte intensità,seguito da altri. Tre grandi esplosioni sono state sentite mentre la terra aveva tremato. Il meteorite siberiano del 1908 aveva completamente distrutto il bosco in una zona di 70 chilometri di diametro. Il suo boato venne udito a 600 miglia di distanza e percepito anche in Inghilterra.

Nessun commento :

Posta un commento

Un caffe' e' ben accetto

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...