sabato 29 settembre 2012

Piri Reis - le prove sull'esistenza di Atlantide

Post taken from this link
Atlantide è stata l'origine della nostra civiltà, una storia globale del pianeta, una civiltà ad alta tecnologia.Alcuni esempi di questa tecnologia avanzata giunta fino a noi, sono rappresentati dagli strumenti che utilizziamo tutti i giorni.
Tutti questi resti tecnologici sono chiamati Oopart che significa:oggetto impossibile, fuori dal tempo. Alla Turchia appartiene il Museo di Topkapi.
Fin qui tutto normale. 
Tuttavia, lo scopo di un museo sarebbe quello di esporre le loro opere al pubblico. In questo caso, cio' non è mai avvenuto dal momento che questo argomento non è mai stato discusso pubblicamente. Solo una manciata di persone, e alcuni scienziati "americani" hanno avuto il privilegio di vedere la prova inconfutabile della civiltà di Atlantide, attraverso la mappa di Piri Reis. 
La mappa fu scoperta nel 1929, nel corso di un'ispezione della collezione del museo. La prima datazione la colloca nel 1513. (anno islamico 919).
Tuttavia, Piri Reis, non ha fatto altro che copiare la mappa, includendo i disegni e riproducendo la grafica; così facendo ha commesso un errore, ma la cosa interessante è che questa mappa, descriveva esattamente le coste delle Americhe e soprattutto la costa dell'Antartide, che sarebbe stato scoperto solo nel 1818. Questa mappa indicava le corrette distanze e le coordinate, cosa impossibile da ottenere con i mezzi tecnologici del tempo. 
Un altro mistero è come sia stato possibile delineare la costa antartica visto che era ricoperta di ghiaccio. La mappatura della costa antartica si e' resa possibile solo nel XX secolo, attraverso i satelliti in grado di rilevare la terra sotto uno spessore di ghiaccio di 1,6 m.
L'unica spiegazione possibile è che la mappa era stata disegnata quando il continente Antartico non era ricoperto dal ghiaccio, circa 6000 anni fa.
Lo scienziato francese Maurice Chatelain aveva dichiarato che la mappa di Piri Reis era una proiezione piana della superficie sferica della Terra, come se fosse stata vista da un astronauta, che avrebbe sorvolato l'Egitto ad una altitudine di 4.300 km, in particolare sulla verticale del Cairo, riportando esattamente, la deformazione dei continenti come apparivano sulla mappa di Piri Reis. Sulla mappa si erano riscontrati alcuni errori. Per esempio veniva ripetuto due volte il corso del Rio delle Amazzoni e del fiume Orinoco.

Nessun commento :

Posta un commento

Un caffe' e' ben accetto

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...