domenica 9 settembre 2012

Credenze aborigene - Il serpente arcobaleno

Post taken from this link
Le popolazioni dell'Australia fanno riferimento alle religioni tradizionali di sciamanesimo strutturate intorno al totemismo animistico, feticismo e il culto degli antenati.

Le tribù in questione e queste comunità condividevano la loro stessa fede, ma la loro grande diversità geografica, aveva condizionato il loro credo religioso. Le credenze nascono dalla semplicità dello stile di vita spirituale e immateriale degli aborigeni. Gli aborigeni, che popolavano L' Oceania, sono stati influenzati da diverse civiltà avanzate, nella loro mitologia e il loro adattamento al difficile ambiente dell'Australia.
Secondo la loro religione, il mondo è popolato da un numero infinito di Dei con i quali comunicano attraverso complessi riti magici che comprendono canti, balli, giochi, sacrifici e sciamanesimo. 
Gli australiani sono politeisti e considerano sacra la natura, la fauna e la flora.
I loro rituali e sogni gli permettono di viaggiare al di fuori del loro corpo per soddisfare le richieste degli antenati nel Dreamtime
Questi riti aborigeni consentono di stabilire un rapporto spirituale con la natura e le stelle, attraverso la sacralità antica del Dreamtime.
Ogni uomo è destinato a un luogo sacro della regione perché i suoi antenati sono presenti in questi luoghi. L'essere umano ha il dovere e l'obbligo di conservare i rituali, al fine di mantenere l'ordine e l'equilibrio creato dai suoi antenati. Il Dreamtime o l'Alcheringa è anche il nome Mura Mura.
I caratteri evidenziati nella Dreamtime fanno riferimento a persone in grado di far piovere e collegate a disturbi rappresentati da fulmini, tuoni, nuvole, ma sono associati anche agli animali, come le rane.
Quando un uomo muore, la sua anima viene custodita nel sito totemico o nelDreamtime conosciuto come il Chirunga (pietra o un oggetto scolpito e dipinto che rappresenta gli antenati).
L'origine dell'uomo varia a seconda delle origini delle tribù australiane, i Wondjina a nord-ovest ed i Mamandabari a nord, per i quali i primi uomini nacquero dal suolo della terra, mentre per gli aborigeni del sud-est e nord-ovest descrivono un eroe del cielo che forma l'universo e l'uomo. 
Nelle credenze, il mito della creazione e' collegato alla luna e al suo ruolo importante associato con gli animali. In generale, l'aquila, il corvo e il pipistrello sono considerati l'inizio. 
Il pipistrello e la luna hanno creato il sesso femminile e, quindi, il principio creativo. Il sesso è stato scoperto dalla castrazione, rafforzando in questa occasione l'elemento maschile.
Un animale comune nelle leggende di diverse tribù è il serpente arcobaleno. Questo animale ha portato la fertilità alla terra tramite la sua morfologia.
Esso poteva anche punire le tribù che infrangevano i tabù con inondazioni ed epidemie . Il divino serpente arcobaleno attribuisce un ruolo alla Grande Madre nel Territorio del Nord dell'Australia creando la terra, la flora, la fauna e l'uomo. La Grande Madre del Western Australia è attribuito a una vecchia deglutizione e rigurgitazione di uomini e questo tipo di mito della grande madre si trova in altre tribù.  Nel nord-est, due sorelle figlie dell' anziano Wawalag avevano raggiunto il regno del Sole, dopo aver lasciato la terra dei morti. Esse fecero sgorgare l' acqua, germogliare le piante e nascere gli animali piantando il loro bastone sacro nel suolo. Le due sorelle insegnarono agli uomini le cerimonie rituali.

Nessun commento :

Posta un commento

Un caffe' e' ben accetto

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...