sabato 9 giugno 2012

MU il continente perduto

  link Autore Original post



Anticamente esisteva nell'Oceano Pacifico un vasto continente il cui centro era situato appena a sud dell'equatore. Questo continente era chiamato MU.A giudicare dai resti che sono ancora sulla superficie del mare, la sua superficie ricopriva un area di circa 10.000 chilometri da est a ovest e circa 5.000 chilometri da nord a sud.


Tutte le isole del Pacifico, o arcipelaghi isolati, un tempo facevano parte del continente MU devastato circa 12.000 anni fa da un cataclisma.Terremoti ed eruzioni vulcaniche distrussero un'intera civiltà e le acque tranquille ingoiarono una popolazione stimata in sessanta milioni di abitanti.
L'Isola di Pasqua, Tahiti, Samoa,Isole Cook, Tonga, le isole Marshall, i Gilbert, le Caroline, Marianne e le Hawaii baldacchini sono tutto ciò che rimane di questo vasto continente la cui esistenza è confermata da innumerevoli leggende indiane, cinesi, birmane, tibetane e cambogiane, nonché dalle iscrizioni e simboli sulle tavolette,scoperte in Yucatan,America Centrale e le isole del Pacifico, senza dimenticare i resti preistorici rinvenuti in Nord America , le opere dei filosofi dell'antica Grecia e iscrizioni egizie. 
Tutti questi scritti dimostrano che questo grande continente esisteva e fu lì' che l'uomo apparve sulla terra, duecentomila anni or sono.
Il continente di MU non era altro che il Giardino dell'Eden nella Bibbia.Quando avvenne la sua distruzione, la sua popolazione era molto avanzata e aveva sviluppato un elevato progresso civile e scientifico al di là tutto ciò che conosciamo oggi, che non è sorprendente, dal momento che queste persone sono vissute duecentomila anni fa.

Nessun commento :

Posta un commento

Un caffe' e' ben accetto

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...