sabato 16 giugno 2012

Il forte di Samaipata Rock

link Autore Original post
El Fuerte de Samaipata è un sito archeologico unico tra le montagne della Bolivia centrale. È dotato di una collina in pietra scolpita con una grande varietà di animali e figure geometriche.

E' stato designato Patrimonio dell'Umanità. L'antico sito di Samaipata è stato occupato e utilizzato come centro rituale e residenziale da persone appartenenti alla cultura Mojocoyas già nel 300 dC, e fu in questo periodo che sono iniziati i lavori alla formazione della roccia.Secondo il il sacerdote spagnolo Diego de Alcaya  il sito fu occupato nel 14 ° secolo dagli Inca, che lo hanno fatto capoluogo di provincia. 
Gli scavi archeologici hanno scoperto una piazza centrale con monumentali edifici pubblici e terrazzamenti sulle colline vicine adibiti all'agricoltura, tutte caratteristiche tipiche di un insediamento Inca.Il sito fu scoperto dagli spagnoli, e venne soprannominato "El Fuerte" (Il Forte). Nel 16 ° secolo, gli spagnoli stabilirono un insediamento coloniale nella valle sottostante al sito che divenne la città di Samaipata. 
Le strutture collinari vennero successivamente abbandonate, e furono ben presto ricoperte dalla vegetazione.Successivamente, le rovine vennero visitate solo da pastori e cacciatori di tesori, ma gli abitanti del villaggio conservarvarono la memoria del luogo come se fosse ancora vivo. 
El Fuerte venne studiato dagli   studiosi  per la prima volta  nel 18 ° secolo, e gli scavi sono proseguiti fino agli inizi  del 20 ° secolo.Il poco ortodosso teorico svizzero Erich von Däniken (b. 1935)visito' due volte il sito di Samaipata, concludendo che le due scanalature parallele scavate nella roccia furono utilizzate un tempo come sito di lancio UFO.Il sito archeologico di Samaipata si compone di due sezioni: le sculture in pietra in alto sulla collina e la zona residenziale a sud della collina.
La collina di pietra era il centro cerimoniale e religioso della città antica di Samaipata e il suo terreno di arenaria rossastra era caratterizzato dalle affascinanti sculture di giaguari, serpenti, gatti, altri animali e disegni geometrici. Le incisioni coprono una superficie di 220m da 50 metri, ovvero circa 1 ha.Nella parte occidentale vi sono le sculture di due gatti su una base circolare, le uniche sculture in altorilievo di Samaipata.La zona cerimoniale comprende anche un serbatoio con due condotti paralleli che portano alle strutture come scanalature parallele che von Däniken ipotizzo' formare una pista UFO.
Tra boschi e lungo le pendici della collina vi sono canali minori intagliati a zig-zag che gli abitanti hanno soprannominato El Dorso de la Serpiente (Back The Snake).Nel punto più alto della collina in pietra vi sono dei curiosi posti a sedere conosciuti come il Coro de los Sacerdotes (Coro dei sacerdoti). Qui, 12 posti sono profondamente scavati nella collina in un cerchio (7 metri di diametro esterno). All'interno del cerchio di 12 posti vi è un'altra serie di tre posti, che sono immessi  verso l'esterno. Il circolo comprende nicchie triangolari e rettangolari intagliate nelle sue mura mentre più a est si trova una struttura che rappresenta probabilmente la testa di un gatto. 
Felini e serpenti erano strettamente legati con il sole nella religione Inca.
La  parte del versante meridionale della roccia è stata inizialmente dominata da una serie di almeno cinque templi e santuari, di cui solo le nicchie scavate nelle loro mura sono sopravvissute. Queste nicchie sono molto diverse in dimensione, forma e orientamento, ma il loro design indicano che i templi furono costruiti nel periodo Inca.La collina scolpita di Samaipata fornisce davvero uno spettacolo unico e intrigante. Secondo l'UNESCO: "l'enorme roccia scolpita, che domina la città sottostante, è una testimonianza unica di tradizioni pre-ispaniche e credenze, e non ha eguali in tutto il continente americano."
Ai piedi della roccia vi è la Casa Colonial (Colonial House), situata su una piattaforma artificiale. Gli scavi hanno rivelato le prove di strutture Inca e pre-Inca, e quindi è conosciuta come la Piazza delle Tre Culture. Altre caratteristiche emerse dagli scavi nella roccia sono i resti di due case Inca, simili ad altri conosciuti in Machu Picchu , e il Templo de los Cinco Hornacinas (Tempio delle cinque nicchie).A sud della collina di pietra vi è il quartiere amministrativo e residenziale di Samaipata durante il periodo Inca situato su una serie di tre piattaforme artificiali, la cui caratteristica principale è un edificio enorme (68m  16m), nota come Kallanka,ed è la  piattaforma più bassa e si affaccia sull'area cerimoniale sulla roccia in una piazza spaziosa.
 

Nessun commento :

Posta un commento

Un caffe' e' ben accetto

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...