venerdì 8 giugno 2012

DEI e macchine

tratto da DEI E MACCHINE
 di Corrado Malanga

“Paleoastronautica” è un termine ormai di uso comune, che indica lo studio della possibile interazione di alieni provenienti da altri mondi con la nostra storia più antica.
Le tracce di alieni nei nostri antichi testi sono ormai venute alla ribalta grazie a scrittori come i francesi Robert Charroux e Pauwels & Bergier, l’italiano Peter Kolosimo ed il tedesco Erich Von Daniken e, più recentemente, Zecharia Sitchin, con le leggende riguardanti il pianeta Nibiru, nonché Robert Bouval con i libri sulle Piramidi ed i loro misteriosi costruttori alieni. 

Siccome dove c’è fumo c’è sempre un po’ d’arrosto e non esiste quasi nessuno sulla faccia della Terra che abbia letto tutti i libri dei suddetti studiosi, ho pensato di sintetizzare per sommi capi alcune delle idee che sono circolate in questi anni sui migliori libri di paleoastronautica. Secondo questi scrittori ed altri ancora le principali tracce di interferenze aliene sul pianeta Terra possono essere così riassunte: 
18.617.837 a.C.: Un gruppo di alieni chiamati Kumaras, provenienti da Venere, sbarcano su di un'isola nell'attuale deserto del Gobi, che allora era un oceano (Tradizioni Braminiche). 

5.000.000 a.C.: Sempre i Venusiani atterrano presso il lago Titicaca, in Bolivia, ove fondano la fortezza di Tiahuanaco. Li comanda una donna-tapiro, rimasta nota con il nome di Orejona (Peter Kolosimo) 

443.000 a.C.: I Nefilim, provenienti dal Pianeta Marduk, sbarcano in Mesopotamia e danno origine alla civiltà sumera (Zecharia Sitchin). 

Circa 400.000 a.C: Extraterrestri anfibi diffondono la cultura di Oannes, il Dio Pesce, presso i Sumeri, i Filistei ed i Dogon (Beroso; Robert Temple). 

38.000 a.C.: In seguito a una guerra spaziale, un gruppo di extraterrestri si insedia sulla Terra, ove costruisce immense gallerie sotterranee in cui rifugiarsi dagli inseguitori (Von Daniken). 

12.000 a.C.: Extraterrestri scendono in Amazzonia, ove fondano la mai più ritrovata civiltà di Akakor (Karl Brugger). 

Tra l'8000 ed il 500 a.C.: Una nuova ondata di extraterrestri sbarca in vari punti della Terra e contribuisce a fondare alcune civiltà cosiddette "misteriose" (Maya, Incas, Egizi, Baschi, Etruschi) (Von Daniken). Dal pianeta Hub giungono sulla Terra esseri malvagi che entreranno nella leggenda come Lucifero e gli angeli caduti. Sopravvivono ancora oggi, ed a loro si devono i guai che funestano il mondo (Gruppo dei "Figli di Jared"). 

3097 a.C.: Di nuovo i Venusiani, costretti ad abbandonare il loro pianeta a causa di una catastrofe cosmica, approdano sulla Terra. La catastrofe causa il famoso diluvio universale (Signorini). 

1927 a.C.: A seguito di guerre celesti combattute sul nostro pianeta, la progredita civiltà di Mohenjo Daro (Pakistan) viene cancellata dalla faccia della Terra da un’esplosione atomica (Davenport). 

1246 a.C. : Distrutto dalle sue stesse armi, il pianeta Maldek si sbriciola. Sulla Terra si riversa una pioggia di frammenti fiammeggianti e di virus sconosciuti, causando le leggendarie piaghe d'Egitto (Raymond Drake). 

607 a.C. : Viaggiatori di un altra dimensione, giunti per "riassettare l'orbita della Terra ed il sistema solare" (?) fondano la civiltà Maya (Josè Arguellas).

Nessun commento :

Posta un commento

Un caffe' e' ben accetto

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...