venerdì 15 aprile 2016

Le Anime dannate dell'Everest

Everest
Mary Jane nel suo viaggio verso l'ignoto, parla di particolari aree pervase e protette dall'amore universale, in un paese dove regna il pensiero positivo e le esperienze positive, in cui tutti gli eventi sono controllati da forze invisibili, e i dubbi persistenti nella propria autostima sono sostituiti dalla raggiante fiducia in sé stessi e verso gli altri mentre il comportamento finalizzato alla distruzione, viene sostituito dallo spirito creativo.
"Scalare l'Everest" - Questo sogno ha ossessionato per anni migliaia di avventurieri che da tutto il mondo continuano ad affollarsi ai piedi di una montagna unica nel suo genere dove centinaia di uomini coraggiosi aspirano solo di poter aggiungere il proprio nome alla piccola lista sottoscritta da quegli intrepidi conquistatori che sono riusciti a conquistare la montagna più alta del mondo. Molto spesso gli scalatori hanno riferito di aver avvertito  la presenza di strani esseri che sembravano accompagnare il loro lungo cammino verso il punto di congiunzione con il cielo. 
Soprattutto in situazioni estreme alcuni scalatori hanno riferito di aver percepito la presenza invisibile di misteriose guide che sembravano volerli guidare versa la cima più alta della terribile montagna. Tale percezione è stata avvertita soprattutto durante alcune condizioni di disorientamento  o quando le condizioni climatiche diventavano estremamente critiche per gli scalatori. 
Lo Sherpa Pemba Dorji che e' riuscito a raggiungere la vetta dell'Everest il 21 maggio del 2004 conquistando gli 8.000 metri, osservò in una delle sue scalate la presenza di alcune sagome nere dall'aspetto di umanoidi che gli si avvicinarono con le mani tese come se gli volessero chiedere aiuto. 
Gli Sherpa dellla squadra di Dorji ritengono che queste apparizioni sono la manifestazione degli spiriti inquieti di quei alpinisti morti in circostanze misteriose o di cui si sono perse le tracce, come se fossero stati inghiottiti dalla mistica montagna .
saikumisterios

Nessun commento :

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...