venerdì 8 aprile 2016

Gli enormi dischi volanti dell'anno 1710

dischi volanti
Il dipinto del 1710 raffigurante il Battesimo di Cristo di De Gelder descrive quello che molti credono un gigantesco e autentico UFO in bilico sopra le Sacre Figure, dal quale si sprigionano dei raggi di luce che vanno tutti in direzione di Gesù.
Gli ufologi ritengono che questo è uno dei tanti particolari che potrebbe confermare l'intervento alieno e dimostrare la prova conclusiva che questo tipo di oggetti volanti venivano osservati anche centinaia di anni fa, ancor prima della comparsa dei droni e delle sonde atmosferiche. Creato nel 1710 dall'artista olandese Aert de Gelder, Il Battesimo di Cristo secondo molti, mostra in modo chiaro un oggetto discoidale dal quale vengono sparati dei raggi luminosi. 
Aert de Gelder è stato senza ombra di dubbio, uno degli studenti più dotati di Rembrandt, che secondo molti ricercatori gli sarebbe stato consentito l'accesso alle numerose opere censurate e soprattutto ad alcuni segreti della letteratura antica che tutt'ora verrebbero conservati negli archivi segreti del Vaticano.
Il dipinto realizzato nel 1710 da Gelder, e molte delle sue altre opere, rivelano piccoli frammenti di conoscenza nascosta, per cui il Battesimo di Cristo potrebbe essere considerato uno dei più importanti. La Bibbia cita il Battesimo di Cristo nel modo seguente:

16 "Non appena Gesù fu battezzato, salì fuori dall'acqua. In quel momento, il cielo si aprì, ed egli vide lo Spirito di Dio scendere come una colomba e venire su di lui. 

Tuttavia, questi oggetti enigmatici, non appaiono solo nelle opere create da Aert de Gelder. Infatti, ci sono numerose altre antiche opere d'arte che, proprio come il Battesimo di Cristo di de Gelder, raffigurano enigmatici oggetti volanti che sono diversi da qualsiasi cosa di cui l'umanità era a conoscenza in quel particolari periodo della storia. 
In realtà, gli UFO erano apparentemente molto popolari in gran parte dei dipinti creati nel periodo rinascimentale e poco prima della Rivoluzione Francese, fino a quando il Vaticano, tutto ad un tratto non decise di censurare tali insolite opere d'arte. Tuttavia, ci sono buone ragioni per credere che le raffigurazioni realizzate da alcuni rinomati artisti centinaia di anni fa, ancor prima dell'era industriale, potrebbero illustrare effettivamente delle autentiche macchine volanti dotate di avanzate tecnologie.  Che cosa avrebbe potuto esistere al tempo di Gesù di così notevoli dimensioni? Lo strano oggetto che appare nel dipinto mentre 'spara' raggi di luce potrebbe essere lo stesso dispositivo avvistato da Ezechiele ? 
Il modo in cui molti ufologi vedono De Gelder raffigurare lo 'spirito di Dio' mentre discende dal cielo illustra in modo evidente che l'oggetto volante potrebbe essere in effetti un moderno disco volante raffigurato mentre illumina Gesù, che nel dipinto appare in piedi sul terreno sottostante.
Secondo quanto illustrato nei moderni dipinti del 'Battesimo di Cristo', il momento in cui avviene l'evento il cielo viene attraversato da una 'colomba' che discende dal cielo sorvolando la testa di Gesù. 
Quasi tutte le storie bibliche del battesimo del Cristo descrivono la discesa di ciò che è noto come lo ' Spirito Santo '. 
Gli studiosi della Bibbia indicano che la parola ebraica con la quale viene chiamata la 'Colomba', (YVNH) è infatti stranamente simile all'ortografia della parola ebraica YHVH con la quale si vuole rappresentare Dio. La differenza principale, in questo caso, è la lettera N, che contrariamente alla credenza popolare, non significa "uccello", ma piuttosto "un messaggero alato".
Mentre molte persone ancora non sono convinte del vero contenuto del dipinto e ciò che esso rappresenta, ci sono molti che sostengono fermamente che l'artista olandese non voleva raffigurare una colomba, come molti credono, ma piuttosto un oggetto volante a forma di disco .

Nessun commento :

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...