martedì 5 aprile 2016

Bulgaria:la scoperta di giganteschi volti umani scolpiti sulla roccia sedimentaria

roccia
Orlovi Skali (che significa la roccia dell'aquila ), è una bella formazione rocciosa situata in prossimità della città di Sarnitsa, distretto di Mineralni Bani, nel sud della Bulgaria. In questo luogo, gli archeologi hanno scoperto accidentalmente degli enormi volti umani rozzamente scolpiti nella roccia e su alcune rovine preistoriche risalenti al 4° millennio aC.
Il merito del ritrovamento va a Miroslav Chobanov, un giovane fotografo bulgaro la cui scoperta è tutt'ora in fase di studio da parte degli esperti. 
Dopo aver intrapreso un viaggio di tre giorni insieme con il fotografo per studiare le aquile rocciose situate in prossimità di Sarnitsa, gli archeologi sono giunti alla conclusione che la naturale formazione rocciosa è stata sapientemente modellata da esseri umani che vissero durante l'Età del Rame, e precisamente tra il 3500 aC e 3000 aC. 
Presso il sito, gli archeologi hanno scoperto anche delle ceramiche preistoriche. Si tratta di una scoperta molto eccitante perché vuol dire che la civiltà preistorica che ha scolpito la roccia in questione, spesso descritta come la prima civiltà europea, avrebbe preceduto di circa 2000 anni le civiltà dell'antica Tracia.
Gli studiosi affermano che le curiose rocce possono essere i resti di un antichissima civiltà euroasiatica sviluppatasi ancor prima della comparsa del popolo dei Traci.

Nessun commento :

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...