giovedì 20 agosto 2015

Alfabeti provenienti dallo spazio

Strani artefatti compresi misteriosi alfabeti e testimonianze che descrivono un incontro con un oggetto volante non identificato o visitatori provenienti dallo spazio, sono stati segnalati nel corso della storia.
Qual è il loro significato e come poterlo interpretare?
I contatti tra gli indiani americani e delle civiltà galattiche sono stati riportati fin da tempi immemorabili.Mentre ci avviciniamo al cambiamento e alla comprensione del nostro ruolo sulla Terra, questi contatti si rafforzano e si moltiplicano anche ai giorni nostri.
Gli "esseri delle stelle" sono invocati da tempo immemorabile dai nativi americani soprattutto durante alcuni riti sacri. Secondo diverse tradizioni Sioux, Hopi, Yaqui e Cherokee oltre a quelle azteche, maya e della Lapponia, il linguaggio della maggior parte dei popoli nativi americani era originariamente stato progettato per facilitare e stimolare la comunicazione telepatica con gli extraterrestri. Il Capo Sioux Standing Elk (Alce in piedi) è uno di quegli strani esseri ad avere il ruolo di guida spirituale, guaritore, veggente e profeta che i nativi americani chiamano "uomini di medicina".
A seguito di un rito di iniziazione, la sua gente gli affidò la funzione e il titolo di "custode del sacro altare Lakota della stella a sei punte." Egli ha profetizzato che in un prossimo futuro, la "Wambdi Zizi" (Golden Eagle)(l'era d'oro), verrà riconosciuta ed accettata in tutto il mondo.
Egli sostiene di aver incontrato più volte degli esseri non di questo mondo fisicamente molto grandi (più di 2 m ) in una stanza enorme all'interno di un'astronave piena di luce e computer collegati direttamente al loro pensiero.
Secondo lui, "gli uomini di medicina" del Lakota, Dakota e Nakota saranno presto portati a condividere con il resto del genere umano alcune delle loro conoscenze in loro possesso ottenute direttamente dal Popolo delle Selle, perché è solo attraverso loro che possiamo, insieme, superare l'inquinamento e ripulire il nostro pianeta.
La cosmologia indigena circa le relazioni stellari è molto complessa, perché spesso dimora nel cuore della cerimonia sacra. Ricche tradizioni orali, tra cui un segreto protocollo di contatto e come distinguere amichevoli visitatori extraterrestri da coloro che sono potenzialmente dannosi, sono state tramandate da una sangoma, (sciamano) per migliaia di anni.

Nessun commento :

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...