mercoledì 29 luglio 2015

Un antico cranio allungato rinvenuto in Russia


alien elongated skull skeleton russia
Un video è stato rilasciato da alcuni archeologi russi dopo aver dissotterrato uno scheletro munito di un insolito cranio allungato rinvenuto in un sito conosciuto come la Stonehenge della Russia.
I resti sono stati scoperti nella zona di Arkaim, un sito archeologico scoperto nel 1987, vicino a Chelyabinsk, nella Russia centrale. Arkaim è conosciuta come la Stonehenge della Russia che si ritiene sia stata costruita nel 17° secolo aC.
Si ritiene che gli antichi abbiano utilizzato il ​​sito per studiare le stelle, come avveniva per la Stonehenge inglese.
Secondo gli archeologi, probabilmente le ossa appartengono a una donna 'Sarmati', un etnia che aveva vissuto nella zona quasi 4.000 anni fa.
Il suo cranio è stato allungato perché l'antica tribù Sarmati era solita legare e comprimere le teste dei loro bambini con della corda, una tradizione tipica di quella tribù.
Tuttavia, gli ufologi sostengono che lo scheletro con il suo cranio allungato sono i resti di una figura umanoide molto simile ai teschi allungati rinvenuti a Paracas, Perù, la cui datazione ha permesso di stabilire che quei resti di umanoidi risalivano a 3000 anni fa. Le analisi del DNA dei teschi allungati di Paracas hanno rivelato che essi non possono provenire da esseri umani, ma da una nuova specie completamente sconosciuta .
Pertanto, è possibile che questo scheletro con il suo cranio allungato appartiene allo stesso gruppo di umanoidi a cui appartengono i teschi allungati di 'Paracas' .
Forse in un lontano passato la Terra è stata visitata da una razza di umanoidi che molti ritengono essere i nostri progenitori meglio conosciuti come gli Annunaki?
Fonte di riferimento:ufosightingshotspot
© Fonte Video:Real Thing TV

Nessun commento :

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...