domenica 6 aprile 2014

Resti Alieni? Tre nuovi teschi allungati scoperti in Antartide

L'archeologo Damian Waters del Smithsonian Institute di New York e il suo team hanno scoperto tre crani allungati nella regione di La Paille, in Antartide. 
 Crani simili simili sono in mostra al Museo Regional de Ica, nella città di Ica in Perù

La scoperta è stata una completa sorpresa per il mondo dell'archeologia in quanto sono i primi  resti umani ad essere scoperti in  Antartide, dei quali si ignorava la loro presenza fino all'età moderna. "Non ci possiamo credere! Non abbiamo solo trovato dei resti umani in Antartide; abbiamo trovato anche dei crani allungati! Devo darmi un pizzicotto ogni volta che mi sveglio, visto che non riesco proprio a crederci! Questa scoperta ci fa ridefinire la nostra visione della storia di tutta l'umanità! "ha dichiarato emozionato l'archeologo M. Waters. Alcuni crani allungati sono stati trovati in Perù e in Egitto, i quali dimostrano che le civiltà passate avevano avuto dei contatti tra loro molto tempo prima rispetto a quanto ci vogliono fare riconoscere i libri di storia.Ma questa scoperta incredibile dimostra c'è stato un contatto avvenuto migliaia di anni fa, tra alcune civiltà dell' Africa, Sud America e Antartide.
Si era pensato che i crani allungati fossero il frutto della deformazione artificiale che si praticava comunemente in molte culture antiche sui figli delle élite secondo quanto affermato dal portavoce della Smithsonian Institute di New York. La deformazione veniva praticata avvolgendo un panno intorno alla testa del bambino quando il cranio non è ancora allo stato solido.  Questa deformazione veniva praticata per amplificare le differenze delle loro caratteristiche tra le classi di rango superiori e le classi inferiori della società. Questi teschi allungati sono molto, molto più grandi rispetto ai normali teschi umani. L'intenzionale deformazione cranica può cambiare la forma del cranio, ma non può aumentare il suo volume.
Inoltre, questi teschi hanno altre importanti caratteristiche fisiche che le differenziano dai teschi umani ordinari.Questa scoperta è incredibilmente importante, indipendentemente dal fatto che questi crani possano appartenere a degli esseri umani o meno,essa è comunque importante per dipanare la storia del nostro passato.Ora la cosa che salta nella mente di tutti è: sono questi dei teschi alieni? Sono di origine extra-terrestre?
Qualcuno potrebbe credere che questi teschi sono solo il risultato di una antica pratica rituale che avveniva attraverso un'alterazione del corpo umano chiamata " deformazione cranica artificiale ".
  

Nessun commento :

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...