domenica 19 gennaio 2014

Questi antichi teschi allungati non sono umani!

Sei pronto a confrontarti con alcune prove che contraddicono direttamente una versione della "storia", che ti hanno insegnato finora a scuola?

Negli ultimi anni, centinaia di crani estremamente bizzarri sono stati scoperti in tutto il pianeta. 
Test scientifici che sono stati condotti su alcuni di essi hanno dimostrato che questi antichi crani allungati non avrebbero delle origini umane. Cio' nonostante molti scettici non riescono ad accettare ciò che state per leggere, perché sono troppo radicati nelle loro convinzioni personali.  La verità è che i testi antichi ci hanno tramandato per migliaia di anni dei resoconti in merito a questi "esseri ibridi" . Ci sono anche alcune antiche tradizioni indiane che sostengono che queste creature fossero vissute in Nord America molto prima che comparissero gli indo-americani. 
In realtà, c'è anche una antica tradizione indiana che narra di una guerra avvenuta tra una tribù di indiani e una razza di giganti cannibali dai capelli rossi . La Bibbia si riferisce a questi ibridi come ai "Nephilim", e col passare del tempo le prove che si sono accumulate hanno dimostrato che questi antichi abitanti della Terra sarebbero esistiti realmente. In Perù, in particolare sulla penisola di Paracas, i ricercatori hanno scoperto alcuni grandi crani allungati che avrebbero delle origini estremamente antiche. Sulla sua pagina di Facebook , Brien Foerster ha postato una foto di uno di questi antichi crani sul quale ci sono ancora alcuni capelli rossi. Questi teschi allungati sono molto più grandi rispetto ai normali teschi umani e se anche avrebbero voluto  deformare la scatola cranica in modo intenzionale, non sarebbe stato possibile cambiare la forma della struttura ossea in modo da aumentarne il volume.
Inoltre, questi teschi evidenziano poche e importanti caratteristiche fisiche che non si distinguono dai normali teschi umani. Brien Foerster discute alcune di queste differenze fondamentali nel seguente video della durata di cinque minuti .
In una recente intervista con l'Examiner , Foerster ha spiegato che la sua ricerca lo ha portato alla conclusione che queste creature appartenevano a "una specie diversa" e potrebbero essere il risultato dell'incrocio del DNA tra quello umano con quello alieno. Un campione di questi capelli rossi repertato da uno di questi teschi è stato inviato a un laboratorio per essere analizzato.  Ciò che è stato scoperto ha dell'incredibile. Anche altri gruppi di ricercatori sono giunti a conclusioni simili in merito a questi antichi crani allungati.  Quindi se queste teorie verranno avvalorate ed accettate dalla comunita' scientifica "libera da condizionamenti" allora siamo di fronte ad una scoperta epocale che dovrebbe fare riscrivere la storia del genere Umano.

Nessun commento :

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...