lunedì 4 novembre 2013

Le rivelazioni del governo Messicano sul contatto avvenuto tra i Maya e gli extraterrestri

Per chi avesse ancora dei dubbi in materia di un contatto extraterrestre con le nostre antiche civiltà, questa volta dovrebbe rivedere le sue idee!

Il governo messicano ha inferto un duro colpo relativo alla storia nascosta del genere umano. Nella sezione "archeologica dimenticata" il governo messicano intende svelare pubblicamente una serie di artefatttii Maya scoperti circa 80 anni fa da un team dell'Istituto Nazionale di Anthropolia e Storia (INAH) nel sito archeologico di Calakmul , Messico.
Questi eccezionali reperti sono stati presentati lo scorso anno e saranno oggetto di un documentario "Rivelazioni dei Maya 2012 e oltre" che uscirà questo autunno e sarà prodotto da Raul Julia-Levy e diretto da Juan Carlos Rulfo , il vincitore del Sundance Film Festival del 2006 , la cui diffusione è stata più volte rinviata ma sembra che adesso finalmente ci siamo.
Uno degli elementi chiave di questi reperti è un "disco" che non può essere più esplicito di cosi'. Si può vedere chiaramente quattro dispositivi, comunemente chiamati UFO, i quali sembrano essere controllati da un astronauta . I due cerchi nel centro possono essere considerati come dei pianeti suggerendo che la Terra sarebbe stata condizionata dalla presenza di una stella vicina che sembra essere la luna. Quello che sembra essere una cometa accompagnata da un UFO,a sinistra, potrebbe essere un altro dispositivo che sembra agire direttamente su di essa come se la volesse per colpire.
Un altro reperto molto interessante e' essere quello che rappresenta un brillamento solare. Forse rappresenta il sole che invia un raggio di getto verso l'atmosfera terrestre? potrebbe essere un fenomeno che verrebbe regolarmente monitorato dalla NASA che è possibile monitorare sul sito "Space Weather"? Questi importanti reperti sembrano confermare le informazioni che riceviamo attraverso vari canali d'informazione sul ruolo importante del sole che avra' sui prossimi eventi planetari.  Questa è la chiave che ci permetterebbe di aumentare la nostra consapevolezza grazie alle indicazioni fornite da questo artefatto vecchio di 1300 anni. I Maya gia' sapevano del quinto e ultimo ciclo di 5125 anni che si sarebbe concluso dopo 26.000 anni. Inoltre, gli scienziati della NASA prevedono una grande eruzione solare entro la fine del 2013, che avvalora tutte le informazioni ottenute. Klauss Dona accompagnato dal dottor Nassim Haramein aveva presentato l'11 giugno 2011 le fotografie di alcuni reperti nel corso di una conferenza tenutasi presso il Palazzo dei Congressi a Saarbrücken, Germania. Gli altri reperti sono delle rappresentazioni che illustrano stranamente degli umanoidi che ricordano molto degli extraterrestri cosi' come li conosciamo oggi. Il fatto più preoccupante sono le rivelazioni fatte dal ministro del Turismo messicano, Luis Augusto Garcia Rosado, il quale afferma:
1) La traduzione del codice descrive i contatti avvenuti tra gli alieni e il popolo Maya.
2) Un atterraggio avvenuto 3000 anni fa le cui tracce sono state trovatie nella giungla.
3) Abbiamo la prova che i Maya avevano intenzione di guidare il pianeta per migliaia di anni, ma furono costretti a fuggire dopo un'invasione "di esseri con intenzioni oscure" lasciando dietro di loro l' evidenza di una razza molto avanzata.

Nessun commento :

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...