mercoledì 12 dicembre 2012

Antichi affreschi in Romania raffigurano l'inversione dei poli e l'apocalisse?

Post taken from this link
La notizia è stata pubblicata sul sito web dell'agenzia russa RT con questi titoli:"Gli antichi affreschi che si trovano in Romania avvalorano la rovente teoria sull'apocalisse?"





Chiesa di San Nicola a Brasov. Romania
Le immagini sono molto simili a quelle che annunciano l'apocalisse lospostamento dei poli magnetici della Terra e brillamenti solari. Come spiegato dal presidente del Fondo della Dacia, Livia Pandeli, la cosa insolita di questi affreschi è che nel momento in cui furono dipinti, alcuni nel XVII secolo, la chiesa non aveva ancora riconosciuto la teoria rivoluzionaria della rotazione dei pianeti intorno al sole né sul cambiamento dei poli magnetici della Terra.
Attraverso un insolito affresco, chiamato 'La ruota del mondo', è possibile vedere la rotazione della Terra intorno al Sole, all'interno del quale si apprezza un triangolo equilatero con "L'Occhio che tutto vede" che invia i raggi verso la Terra, come riportato dal quotidiano locale ' Notizie Brasov '.
Si distinguono anche alcuni santi che cercano di muovere la terra, come per farla tornare indietro, che sono associati con la teoria della variazione dei poli magnetici del pianeta. Si distinguono anche quattro santi (forse i quattro evangelisti?)che cercano di spostare la terra, come se volessero modificare il movimento (ruotandolo in senso antiorario), che sarebbe associato con la teoria del cambiamento dei poli magnetici del pianeta.
Alcune scene del Vecchio Testamento sono anche dipinte sulle pareti e realizzate nel 1737 da Georg e suo fratello Gregorio a spese di suo fratello Radu Sandru Hagi, Hagi Ciurcu Teodoro e suo fratello Demetrio, come indicato nei registri della chiesa. La dedica della cappella conserva l'iscrizione iconografica che conferma l'autenticita' dell'autore e la data:
" pittore, Gheorghe Iconopiseţ 1738".
"La cappella fu dipinta dal pittore Giovanni figlio di Gregorio, che aveva riprodotto le scene dell'Apocalisse di Giovanni ", ha dichiarato il professor Prete Basilio Olteanu, direttore della prima scuola rumena, che si trova nel cortile della chiesa di San Nicola a Brasov Şcheii.  Inizialmente, la cappella era servita come sacrestia (la casa del mistero dell'Ordine di Nostra Signora) e il luogo della confessione e in seguito divenne cappella funeraria a partire dal 1856 fino al 1970.In uno di questi affreschi vi e' rappresentato il Sole, all'interno del quale vi è un triangolo equilatero che circonda "l'implacabile occhio" che emette i raggi della morte verso la Terra come "l'occhio di Davide"e simbolo massonico.
La Terra è raffigurata come una sfera sostenuta da quattro caratteri dei quali due rispettivamente per ogni polo opposto, e questi personaggi hanno gli abiti dello stesso colore e sembrano essere due uomini e due donne.
Ma la cosa buffa è la posizione dei personaggi che sembrano spostare il pianeta, non seguendo la rotazione orizzontale ma quella verticale, come se volessero vuole buttarlo in mare.  Se la ruota del mondo farebbe parte delle scene raffiguranti l'Apocalisse, non sarebbe possibile collegarla alla teoria dell'inversione dei poli magnetici della Terra, attraverso la rappresentazione che annuncia la fine della mondo.

1 commento :

  1. Certo che tutti sti errori grammaticali potevi evitarli.
    Fatti correggere gli articoli prima di postarli. Interessanti cmq :)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...