lunedì 15 ottobre 2012

Le linee degli Dei

Post taken from this link
Lungo il 30 °parallelo antiche civiltà costruirono grandiosi megaliti e la città sacre. Chi e che cosa ha consigliato quei popoli di erigere lungo quella linea? Da dove proviene la conoscenza e la tecnologia per quelle costruzioni?
Vi siete mai chiesti che cosa collega le piramidi egiziane, alla grande pila e al Triangolo delle Bermuda? Che cosa accomuna la montagna sacra del Kailash in India e l'antica città di Heliopolis, Eridu, Persepolis, Lhasa? la risposta e' semplice: tutte queste costruzioni si trovano sul 30 ° parallelo.
I paralleli e meridiani,sono linee immaginarie sulla superficie della Terra, che formano una griglia di coordinate geografiche. 
Sappiamo tutti che in tempi antichi il sistema di coordinate non esisteva e la maggior parte delle scoperte sono avvenute casualmente. 
Si ipotizza che il sistema delle coordinate geografiche non appartenga alla nostra civiltà ma a civilta' molto piu' antiche come gli Egiziani, Sumeri, cinesi, maya, attraverso le conoscenze profuse dagli dei.
Secondo la leggenda, gli dei avevano diviso il cielo sopra il nostro pianeta in tre zone: il nord, centro e sud. Dividendo la linea del 30 °parallelo di latitudine in nord e sud. E proprio nella latitudine sud della Valle del Nazca vi sono le famose, e altrettanto misteriose enormi immagini stilizzate di 18 specie diverse di uccelli, scimmie, orche, ragno, lucertole e anche persone che occupano l'area dell'altopiano di 500 chilometri quadrati. 
Chi ha tracciato questi disegni? In che modo e per quale motivo? Nessuna delle numerose teorie che tentano di rispondere a queste domande, non è mai stata confermata. I disegni di Nazca non sono visibili da terra, quindi non c'è nulla di strano che sono stati trovati solo alla metà del XX secolo da un pilota che stava volando sopra il deserto. 
Naturalmente, gli archeologi non potevano andare oltre l'ovvio pensiero: immagini molto grandi che raggiungevano una lunghezza di 10 km furono realizzate per essere ammirate dall'alto. Infatti, come mostrano le immagini dallo spazio, possono essere viste dall'altezza di 920 km.
Il 30 ° parallelo di latitudine nord, a quanto pare, era molto più importante. 
Lungo di esso furono costruite le antiche città sacre dal Tibet fino in Egitto, ed è su questa linea che nelle pianure centrali della penisola del Sinai i ricercatori credono che si nasconda uno spazioporto antico.

Nessun commento :

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...