lunedì 1 ottobre 2012

Il mistero dell'isola di Gavrinis

Post taken from this link
Gavrinis Island è una piccola isola che si trova in Bretagna (Francia), situata a 10 minuti di barca dal porto della città di Larmor-Baden, nel golfo di Morbihan.
Nella parte meridionale dell'isola si trova il tumulo di Gavrinis. E 'stato costruito intorno al 3500 aC, un periodo in cui l'isola era ancora collegata alla terraferma. 

 
Esso ha un diametro di 50 m ed un'altezza di 8 m. La sua costruzione è un tipico esempio di architettura neolitica fatta di muri a secco: una struttura di muro di contenimento della massa di pietre sono disposte come le scale vicino ai dolmen posti all'interno, formando un modello di grandi dimensioni.
Come tutte le costruzioni megalitiche, il tumulo di Gavrinis forse era dedicato al culto dei morti ed e' classificato come un monumento storico della Francia. Il dolmen-tumulo ha nel suo interno un corridoio di 14 m di lunghezza, 2 metri di altezza e 1,5 m di larghezza. E 'inquadrato in una categoria architettonica molto comune in Gran Bretagna tra il 4500 e 3000. aC. 
Il pavimento del corridoio è completamente pavimentato con pietre piatte e finisce in una camera singola, quasi quadrata che misura m 2.5 per ogni lato e si trova praticamente al centro del tumulo.
Una soglia di pietra posta in un corridoio separa la camera. La lastra che copre la camera pesa 17 tonnellate e misura 3,7 m di lunghezza, 3,1 m di larghezza e 0,8 m di spessore, e la parte superiore mostra incisioni che rappresentano un immagine agreste di 2,8 m ed un bovino di 2 m di lunghezza. Le tre lastre, se unite, costituiscono un menhir unico e originale dall'altezza di circa 14 m. 
Si ritiene che queste pietre che un tempo sorgevano in piedi vicino al Grand Menhir Brise ("Grand Menhir Fallen") a Locmariaquer, riutilizzate dopo il loro collasso avvenuto accidentalmente o intenzionalmente. 
23 delle 29 lastre verticali che formano le pareti del corridoio sono decorate con incisioni, in cui vi sono una varietà di figure: scudi, croci, asce, gioghi, segni a "U", serpenti e forme geometriche (archi, spirali ), una sintesi degli elementi utilizzati da artisti megaliti bretoni. 
Ogni lastra è decorata e ricoperta completamente dalle incisioni, che dà l'impressione di gigantesche impronte digitali in pietra.
Gli scavi hanno rivelato che certe lastre sono posizionate anche sul lato opposto. Tali splendidi motivi e la grande cura e abilità che i loro autori avevano applicato nella costruzione del tumulo di Gavrinis che viene considerato uno dei più bei monumenti megalitici del mondo. 
La lastra No. 18, sul lato sinistro dell'ingresso alla camera, mostra nel suo centro una cavità divisa da due "anelli" (dando l'impressione di tre fori circolari). Sembra essere una naturale malformazione geologica, il lavoro di erosione, che in seguito venne lavorata per la mano dell'uomo. 
Il tumulo di Gavrinis venne abbandonato intorno al 3000. C. per motivi sconosciuti. L'accesso fu stato sigillato dall'interno con delle pietre e poi ricoperto con sabbia, trasformando la struttura in un tumulo chiuso.

Nessun commento :

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...