giovedì 27 settembre 2012

La prova del contatto tra alieni e Maya

Post taken from this link
Raul Julia Levy attore e produttore sta lavorando al nuovo documentario dal titolo “Rivelazioni sui Maya, il 2012 e oltre”, attraverso il quale pretende di svelare gli enigmi e misteri che circondano le rivelazioni del cambiamento imminente previsto nel mese di dicembre 2012 come indicato dal calendario Maya.
Le profezie del calendario Maya ha indotto molte persone a credere alla fine dei tempi, l' apocalisse citata nella Bibbia, un invasione aliena, etc. 
Un'idea diffusa forse provocata dal film "2012", che gli esperti affermano essere falsa.La fotografia solleva interrogativi circa il rapporto tra i Maya e gli extraterrestri. Si può notare che si tratta di una grande scultura, di circa 7 metri di altezza che mostra approssimativamente la testa di un uomo con gli occhi chiusi che guarda il cielo,con tratti somatici che non assomiglia a nessuna etnia Americana. La storia di questa foto e' iniziata il 16 agosto 1986, quando un avvocato di fama e dottore in filosofia del Guatemala Rafael Augusto Padilla Lara aveva ricevuto una sorprendente fotografia anonima. 
Con ogni probabilità, qualcuno l' aveva inviata sapendo che Padilla Lara era molto interessato al rapporto tra l'antica cultura Maya e gli extraterrestri.
A Padilla venne quindi proposto di trovare la statua. 
Dopo aver percorso circa 182 miglia sulla costa del Pacifico del Guatemala si era inoltrato nella giungla esplorando una vasta area individuando la scultura spettacolare in un luogo conosciuto come "democrazia".
La statua era stata praticamente distrutta dai ribelli anti-governativi che avevano combattuto la più antica guerriglia in America Latina utilizzando la statua per il tiro al bersaglio deturpandola completamente. Negli anni novanta David Hatcher si mise alla ricerca di indizi sulla statua spiegando che in un villaggio vicino vi erano altre 12 teste di pietra, anche se non avevano alcuna somiglianza con quella trovata da Padilla.
La statua del presunto volto alieno sembra appartenere alla cultura olmeca, che si è sviluppata in Mesoamerica tra il 1500 e il 100 aC
Ma dopo una dettagliata analisi delle 12 statue e la statua della foto misteriosa, è possibile determinare che non appartiene alle sculture Olmec.
La foto della scultura presentata da Julia Levy presenta caratteristiche della testa e del viso che non corrispondono ai tratti somatici dei nativi americani, degli asiatici o africani. Gli occhi, il naso e la bocca sono di tipo caucasico e fino ad ora non vi sono riferimenti sull'arrivo dei caucasici in America, negli anni aC.
Un'altra ipotesi è che gli Anunnaki potrebbero avere qualcosa a che fare con questa storia, perché si presuppone che sarebbero giunti in America nel 2000 aC. Ma questa ipotesi è solo speculazione e la storia di questa scultura rimane un mistero irrisolto. L'immagine della scultura non è una rivelazione, ma indica che Julia Levy sembra avere delle prove attendibili del contatto tra i Maya e gli extraterrestri.

4 commenti :

  1. è ovvio che gli extraterrestri abbiano interaggito con la razza umana gia da migliaia di anni fa. e presto, tutto sara rivelato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei un MattO! AHAHHAHAHAHHAHA

      Elimina
  2. excellent issues altogether, you simply won a brand new reader.
    What would you recommend in regards to your submit that you
    made a few days ago? Any positive?

    Here is my page: click here

    RispondiElimina
  3. Si ormai è chiaro che gli extraterrestri esistono ed abbiano interagito con gli uomini migliaia di anni fa.
    Non capisco però come mai i governi di tutto il mondo non rivelino all'umanità questa palese verità

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...